Tedesco

Ci sono due modi per poter trovare lavoro a Vienna: sapere molto bene l’inglese e essere dannatamente bravi nella propriaTastatur professione oppure avere un livello di tedesco accettabile. Per accettabile intendo un B1. Se non si rientra nella prima categoria dei fortunatissimi che in genere non hanno bisogno di cercare lavoro, ma è il lavoro a trovare loro, si rientra per forza  nella seconda.
Ideale è arrivare preparati, non solo per il lavoro, ma anche per quello che vi aspetta: moduli e formulari da compilare. Esistono solo in tedesco e anche negli uffici non sono molto ben disposti a perdere tempo a spiegarvi rigo per rigo cosa dovete scrivere.

Ci si può sempre concedere del tempo e frequentare dei corsi di tedesco intensivo e magari nel frattempo vedere se c’è la possibilità di lavorare part-time. Vi sono molte scuole di lingua, con proposte differenti per soddisfare ogni esigenza. Il mio consiglio è ovviamente di non scegliere la meno cara, va bene risparmiare, ma neanche buttare soldi per un corso che alla fine si rivelerà quasi inutile.

Per scegliere una buona scuola di lingua si può fare riferimento ad alcuni parametri che valgono in qualsiasi paese. E in genere basta una rapida occhiata al sito web per capire se l’istituto li possiede.

  • Certificati di lingua: la scuola è centro accreditato  per corsi ed esami di certificati di lingua con valenza internazionale. Per il tedesco ne esistono diversi quali: Goethe, Telc, Daf, ÖSD.
  • Certificati di qualità: l’istituto sottopone il suo operato a periodici controlli, dopo i quali ottiene annualmente un certificazione di adeguatezza a standard di qualità. Anche in questo caso ne esistono di diversi, una veloce ricerca su google vi chiarirà il tipo di certificato. Anche il personale insegnante dovrebbe essere certificato.
  • Test del livello: il test iniziale è fondamentale per garantire equilibrio e efficacia delle lezioni.
  • Numero di partecipanti: una classe, per funzionare bene, dovrebbe avere al massimo, e dico proprio massimo 15 partecipante. Il numero ideale è 12.
  • Attività culturali: oltre alle lezioni in aula, la scuola dovrebbe offrire attività collaterali che permettano di conoscere la città, la cultura e le usanze tipiche del luogo.
  • Le  4 abilità linguistiche: lettura, scrittura, ascolto e conversazione. Il programma di studio deve comprendere e sviluppare tali abilità.

Ricordatevi sempre di informarvi se il materiale di studio è compreso nel prezzo e se vi siano possibilità di sovvenzione o sconti.

Annunci